Parabolic Sar e Pivot Point

Il Money Flow Index è un indicatore di momentum, simile all’RSI. Praticamente, questo indicatore, quando il suo valore è superiore a 80, ci fa capire che il mercato è in una situazione di ipercomprato, mentre se si trova al di sotto di 20, ci indica che il mercato è in una situazione di ipervenduto.

Un indicatore di momentum misura la velocità con cui accadono le variazioni di prezzo. Quando si utilizza l’indicatore momentum, se la linea è superiore allo 0, il prezzo ha uno slancio verso l’alto, mentre se l’indicatore ha un valore inferiore allo 0, il prezzo ha uno slancio verso il basso.

L’indicatore Parabolic SAR viene di solito utilizzato per identificare dei downtrends e degli uptrends nel mercato ed è utilizzato da alcuni operatori come indicatore di trailing stop. L’indicatore è composto dai punti Psar, che appaiono al di sopra dei prezzi per indicare una tendenza ribassista, oppure al di sotto dei prezzi per indicare una tendenza rialzista.

Si tratta di un indicatore che, nella nostra analisi tecnica, possiamo tenere in grande considerazione, dato che è un chiaro indizio di una tendenza rialzista o ribassista, a seconda di dove si trovano i punti stessi.

I pivot points sono uno degli indicatori più importanti in assoluto. Si tratta di indicatori che mettono in evidenza tre livelli di resistenza e tre livelli di sostegno.

La formula per il calcolo dei Pivot Point non è difficile da elaborare

Resistenza numero 3 = valore massimo + resistenza 2 * (Pivot – Low)

Resistenza numero 2 = Pivot + (R1 – S1)

Resistenza numero 1 = 2 * Pivot – Low

Pivot Point = (High + Close + Low) / 3

Supporto numero 1 = 2 * Pivot – High

Supporto numero 2 = Pivot – (R1 – S1)

Supporto numero 3 = Low – 2 * (High – Pivot)

Per usare questo indicatore dobbiamo guardare al prezzo quando il mercato si apre. Se il prezzo è al di sopra del punto pivot, allora potremmo operare long, se invece è al di sotto del pivot point, allora potremo operare short.

Quando si fa trading con i pivot point è molto importante osservare l’R1 e l’S1 per capire l’inversione del mercato.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *